Close

Cementazione

Carbocementazione

Carburazione superficiale di particolari in acciaio a basso tenore di carbonio condotta ad una temperatura generalmente compresa tra 850°C e 950°C. L’agente cementante, di tipo gassoso, è in grado di garantire un arricchimento superficiale di carbonio. L’acciaio acquisirà di seguito, la durezza superficiale richiesta attraverso il trattamento di tempra e rinvenimento.

Specifiche

Vantaggi

  • in superficie si ottengono elevate durezze, in grado di migliorare la resistenza all’usura
  • a nucleo, il materiale risulta tenace e resistente a fatica
  • aumentare la capacità delle superfici a resistere a pressioni di alta intensità
  • il trattamento in gas garantisce un aspetto superficiale pulito e privo di residui

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai da cementazione (es. 16MnCr5, 17NiCrMo5 , 20MnCr5)

Vantaggi

  • in superficie si ottengono elevate durezze, in grado di migliorare la resistenza all’usura
  • a nucleo, il materiale risulta tenace e resistente a fatica
  • aumentare la capacità delle superfici a resistere a pressioni di alta intensità
  • il trattamento in gas garantisce un aspetto superficiale pulito e privo di residui

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai da cementazione (es. 16MnCr5, 17NiCrMo5 , 20MnCr5)

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Carboin®: la cementazione in vuoto

È un processo di diffusione controllata del carbonio, che avviene ad una pressione compresa tra 5 e 9 mbar, in assenza di ossigeno, ad una temperatura tra i 930°C e 1.050°C. Segue la tempra eseguita in gas ad alta pressione.

Specifiche

Vantaggi ambientali dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • assenza di fumi derivati dall’utilizzo di olio durante la tempra
  • riduzione del consumo energetico
  • azzeramento dei prodotti di smaltimento

Vantaggi tecnologici dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • drastica riduzione di deformazione da tempra
  • personalizzazione del processo in relazione alle problematiche di ogni singolo componente
  • aumento della resistenza a fatica e a usura grazie all’assenza di ossidazione intergranulare
  • alta riproducibilità e facilità del controllo del processo
  • omogeneità dello strato cementato in tutte le sezioni del componente, anche su pezzi complessi
  • uniformità del trattamento nel caso di fori cechi o passanti
  • estrema pulizia del pezzo post trattamento
  • assenza di ossidazioni superficiali
  • austenite residua inferiore al 5%
  • uniformità della profondità di cementazione all’interno della carica pari a ± 0,05 mm
  • assenza di bainite corticale

Vantaggi produttivi dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • riduzione lead time
  • gestione di piccoli lotti
  • elevata produttività
  • estrema flessibilità
  • tempo ciclo ridotto

Vantaggi economici dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • aspetto estetico lucido e brillante
  • riduzione dei sovrametalli
  • eliminazione di alcune fasi di lavorazione meccanica a valle del trattamento
    annullamento della raddrizzatura pezzi
  • assenza totale di residui carboniosi e olio secco
  • eliminazione della sabbiatura, burattatura, pallinatura, pulizia finale, ecc..
  • garanzia assenza di “sporco residuo”

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai da cementazione (es. 16MnCr5, 17NiCrMo5 , 20MnCr5)

Vantaggi ambientali dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • assenza di fumi derivati dall’utilizzo di olio durante la tempra
  • riduzione del consumo energetico
  • azzeramento dei prodotti di smaltimento

Vantaggi tecnologici dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • drastica riduzione di deformazione da tempra
  • personalizzazione del processo in relazione alle problematiche di ogni singolo componente
  • aumento della resistenza a fatica e a usura grazie all’assenza di ossidazione intergranulare
  • alta riproducibilità e facilità del controllo del processo
  • omogeneità dello strato cementato in tutte le sezioni del componente, anche su pezzi complessi
  • uniformità del trattamento nel caso di fori cechi o passanti
  • estrema pulizia del pezzo post trattamento
  • assenza di ossidazioni superficiali
  • austenite residua inferiore al 5%
  • uniformità della profondità di cementazione all’interno della carica pari a ± 0,05 mm
  • assenza di bainite corticale

Vantaggi produttivi dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • riduzione lead time
  • gestione di piccoli lotti
  • elevata produttività
  • estrema flessibilità
  • tempo ciclo ridotto

Vantaggi economici dei trattamenti termochimici in bassa pressione carbo-in

  • aspetto estetico lucido e brillante
  • riduzione dei sovrametalli
  • eliminazione di alcune fasi di lavorazione meccanica a valle del trattamento
    annullamento della raddrizzatura pezzi
  • assenza totale di residui carboniosi e olio secco
  • eliminazione della sabbiatura, burattatura, pallinatura, pulizia finale, ecc..
  • garanzia assenza di “sporco residuo”

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai da cementazione (es. 16MnCr5, 17NiCrMo5 , 20MnCr5)

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Carboklin®: La carbonitrurazione in vuoto

È un processo termochimico simile alla cementazione, utilizzato per aumentare la resistenza a usura e la durezza superficiale attraverso la creazione di uno strato indurito in superficie.

carboklin-slide-logo-ok

Specifiche

Vantaggi tecnologici

  • drastica riduzione delle deformazioni rispetto al Trattamento di Carbonitrurazione tradizionale
  • indurire acciai con C massimo 0.25% e acciai ad elevata lavorabilità (AVP, AVZ, ecc..)
  • assenza di depositi carboniosi, macchie, aloni e residui oleosi
  • migliora l’aderenza in caso di trattamenti galvanici successivi
  • colorazione chiara ed uniforme
  • aumento della resistenza ad usura
  • elevata riproducibilità del processo
  • estrema pulizia del pezzo
  • l’aspetto estetico delle superfici dopo zincatura risulta più pulito e brillante
  • assenza di ossidazione intergranulare

Vantaggi produttivi

  • elevata produttività
  • personalizzazione del processo in funzione del particolare
  • riduzione del lead time
  • estrema flessibilità

Vantaggi economici

  • eliminazione costi di rilavorazioni dovute a deformazioni dopo Trattamento Termico
  • nelle zone non rettificate, la rugosità è inalterata rispetto al Trattamento di Carbonitrurazione tradizionale
  • riduzione dei sovrametalli
  • eliminazione di alcune fasi di lavorazione meccanica a valle del Trattamento Termico
  • eliminazione di sabbiatura, burattatura, pallinatura, pulizia finale, ecc…
  • garanzia assenza di “sporco residuo”

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai basso legati (es. AVP e AVZ)

Vantaggi tecnologici

  • drastica riduzione delle deformazioni rispetto al Trattamento di Carbonitrurazione tradizionale
  • indurire acciai con C massimo 0.25% e acciai ad elevata lavorabilità (AVP, AVZ, ecc..)
  • assenza di depositi carboniosi, macchie, aloni e residui oleosi
  • migliora l’aderenza in caso di trattamenti galvanici successivi
  • colorazione chiara ed uniforme
  • aumento della resistenza ad usura
  • elevata riproducibilità del processo
  • estrema pulizia del pezzo
  • l’aspetto estetico delle superfici dopo zincatura risulta più pulito e brillante
  • assenza di ossidazione intergranulare

Vantaggi produttivi

  • elevata produttività
  • personalizzazione del processo in funzione del particolare
  • riduzione del lead time
  • estrema flessibilità

Vantaggi economici

  • eliminazione costi di rilavorazioni dovute a deformazioni dopo Trattamento Termico
  • nelle zone non rettificate, la rugosità è inalterata rispetto al Trattamento di Carbonitrurazione tradizionale
  • riduzione dei sovrametalli
  • eliminazione di alcune fasi di lavorazione meccanica a valle del Trattamento Termico
  • eliminazione di sabbiatura, burattatura, pallinatura, pulizia finale, ecc…
  • garanzia assenza di “sporco residuo”

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai basso legati (es. AVP e AVZ)

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Carbonitrurazione

Un processo termochimico di indurimento superficiale simile alla carbocementazione ma condotto a temperature leggermente inferiori (850 – 900°C) con l’aggiunta di ammoniaca al gas cementante. L’azoto diffuso dalla dissociazione della molecola di ammoniaca abbassa il limite di trasformazione Ferrite-Austenite ed aumenta la temprabilità del particolare in trattamento.

Specifiche

Vantaggi

  • accrescere la resistenza all’usura
  • contenere le deformazioni
  • aumentare la capacità delle superfici a resistere a pressioni di media intensità
  • migliorare le caratteristiche di resistenza all’usura superficiale di acciai scarsamente legati o Fe

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai basso legati (es. AVP e AVZ)

Vantaggi

  • accrescere la resistenza all’usura
  • contenere le deformazioni
  • aumentare la capacità delle superfici a resistere a pressioni di media intensità
  • migliorare le caratteristiche di resistenza all’usura superficiale di acciai scarsamente legati o Fe

Alcuni esempi di materiali idonei

Acciai basso legati (es. AVP e AVZ)

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.

Vuoi saperne di più? Vai nella nostra sezione Download e scarica il catalogo del trattamento a cui sei interessato.