Processi Trattamento Termico

 

CARBOCEMENTAZIONE

Il processo di carbocementazione viene realizzato in forni monocamera, attraverso un mezzo gassoso di particolare composizione chimica in grado di garantire un arricchimento superficiale di carbonio. Dopo il trattamento di cementazione vero e proprio i pezzi vengono temprati e successivamente rinvenuti, con lo scopo di conferire alla superficie le necessarie doti di durezza e resistenza all’usura e al cuore una soddisfacente tenacità e resistenza a fatica. INTRA realizza questo tipo di processo con linee di forni completamente automatiche, in grado di lavorare senza presidio 7/7 per 365 giorni all’anno, con sistemi innovativi per  il monitoraggio del processo in continuo, controllando con estrema precisione tutte le movimentazioni dei particolari all’interno dell’impianto ma soprattutto gestendo con assoluta precisione l’atmosfera carburante in camera di trattamento.

CAPACITA’ IMPIANTI: Linee automatiche di Forni monocamera di dimensione 1200 x 750 x 910 mm e 1200 x 750 x760mm con relative portate di 1300 kg.

 

 

NITRURAZIONE GASSOSA

Il processo di nitrurazione gassosa si svolge in forni completamente automatici sia a pozzo che a camera e si tratta di un trattamento di indurimento superficiale condotto a temperature relativamente contenute (480°C-570°C). Queste condizioni consentono una diffusione di azoto nella superficie del particolare. Infatti, gli strati superficiali generati sono caratterizzati da un’ottima resistenza all’usura adesiva, al grippaggio e all’abrasione meccanica. Inoltre, grazie ai sofisticati sistemi di monitoraggio e gestione del processo, possiamo gestire in funzione del materiale e la geometria del manufatto, lo spessore della coltre bianca, l’ottenimento di elevate durezze superficiali, la profondità sia totale che efficace e strutture metallografiche conformi alle specifiche tecniche richieste dal nostro cliente.

CAPACITA’ IMPIANTI: Forni a pozzo di dimensione 950 x 1600 mm  e portate fino a 3000 kg. Forni monocamera dimensione 1200 x 750 x 760  e portate di 1300 kg

 

 

TEMPRA IN VUOTO

Il processo di tempra in vuoto è un trattamento che viene realizzato in impianti a camera ad una determinata depressione (dieci alla meno tre Bar) su acciai da utensili, stampi e componenti vari, con un successivo riscaldo fino a 1250°. Le varie fasi del processo si suddividono in:  vuoto, primo riscaldo in convenzione, continuazione del riscaldo in vuoto fino al raggiungimento della temperatura di trasformazione e successivo raffreddamento con insufflazione di azoto gassoso fino alla pressione da 2 a 10 bar. Questo in funzione del materiale e dalle specifiche tecniche richieste sul manufatto. Il processo è realizzato dai più rinomati impianti mondiali del settore, evidenziando benefici eccezionali su qualsiasi tipologia di componente. Tale processo pertanto, permette di ottenere strutture ben definite con valori di durezza e resistenza meccanica omogenee e ripetibili. Il processo di tempra in vuoto garantisce un elevato grado di pulizia, limitata deformazione degli articoli, assenza di decarburazione, elevata uniformità della camera e precisione delle temperature di processo eco-compatibili.

CAPACITA’ IMPIANTI: Forni orizzontali dimensioni  900 x 600 x 600 mm e 1200 x 900 x 800 mm con portate fino a 1500 kg.